Il blog di Ostia il lido di Roma

1/09/2007

Il risparmio energetico è una farsa

Campagne pubblicitarie sul risparmio energetico si susseguono con periodicità ma sempre in crescendo. Evviva! da persona sensibile all'ecologia sono sempre più soddisfatto degli investimenti che il governo impiega nella comunicazione sociale per sensibilizzare i cittadini al risparmi energetico. Non tollero episodi che purtroppo sono quotidiani di irrazionali sprechi da parte della amministrazione pubblica. Ad Ostia troppe volte a mezzogiorno si vedono i lampioni stradali accesi. Che senso ha spendere milioni di euro di danaro pubblico in campagne dove si invita a spengere gli elettrodomestici e di utilizzarli con parsimonia mentre tu politico, assessore, segretario non fai nulla per impedire che milioni di watt vengano consumati inutilmente?
La biblioteca Elsa Morante la seconda in grandezza con il più grande parcheggio di tutte le biblioteche di Roma ha decine di lampioni accesi tutto l'anno in qualsiasi ora.
Presto documenterò con fotografie questo assurdo spreco di elettricità che non scordiamolo significa maggiore inquinamento. Le Centrali Elettriche vanno ad olio combustibile, quindi consumare elettricità inutile è come rilasciare quantità pazzesche di materiale inquinante nell'aria che respirano i nostri figli.

Nelle stazioni ed aereoporti Milano ha le scale mobili e i tapirulan ad interruttore, all'avvicinarsi dei passeggeri si attivano. Qui a Roma in 40 anni non ne ho visto uno di questo semplice ma efficace dispositivo. In compenso vedo manutezioni su manutezioni di queste scale mobili. Si rompono in continuazione. La faccenda non è chiara.